Google antitrust siamo alla resa dei conti con Almunia?

Google sa che c’è una causa incombente con antitrust dell’UE se non apporta volontariamente un qualche tipo di cambiamento ai suoi risultati di ricerca, quindi non c’è da sorprendersi che il presidente Eric Schmidt ha inviato una lettera che offre una soluzione al capo della Commissione Europea per la concorrenza Joaquin Almunia.

I dettagli del contenuto della lettera non è ancora noto ma sembrerebbe una sorta di tregua, anche se Almunia ha da tempo fatto sapere delle sue preoccupazioni sulla questione di Google che potrebbe favorire ingiustamente i propri servizi a discapito di quelli degli altri concorrenti che sarebbero stati penalizzati dai risultati della ricerca organica, in pratica Google ha una posizione dominante su tutto ed ai concorrenti (piccoli e grandi) non resta che comprare pubblicità da Big G.

E ‘difficile dire se Google è disposta a seguire le direttive di Almunia che aveva sottolineato le linee guida su cui intervenire, Google shopping, Google maps etc.etc.etc. con una multa che si aggira intorno ai 4 miliardi di dollari, non sarei sorpreso se con il recente successo dell’UE in materia di ammende a Microsoft si possa ripetere anche con Google se non si mette in riga, non ci resta che aspettare…